Altri BES

In applicazione della Direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“, per tali alunni è necessario elaborare un percorso individualizzato e personalizzato anche attraverso la redazione di un Piano Didattico Personalizzato che preveda eventuali strumenti compensativi e misure dispensative.
Altresì in riferimento alla legge n. 170 dell’8 ottobre 2010 (“Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento” riconosce “la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento (DSA) che si manifestano in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali, ma possono costituire una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana”)il nostro Istituto si è attivato per accogliere, individuare precocemente i DSA e per intervenire adeguatamente, applicando strategie didattiche, metodologiche e valutative efficaci per rispondere ai bisogni educativi degli alunni con questi disturbi.

A tal fine è stato individuato un docente formato referente per i BES; insieme al Dirigente scolastico, i coordinatori ed i consigli di classe si mettono in atto azioni finalizzate a:
- garantire il diritto all’istruzione e favorire il successo scolastico;
- promuovere all’interno dell’Istituto una cultura dell’inclusività;
- favorire il dialogo con le famiglie;
- permettere agli studenti con BES (DSA, ADHD, ecc) l’acquisizione degli strumenti per diventare sempre più autonomi e protagonisti nella costruzione del processo di apprendimento;
- sensibilizzare e diffondere fra i Docenti la conoscenza dei BES, delle strategie metodologiche e didattiche;
- organizzare opportune azioni di formazione per tutti i docenti volte non solo all’informazione generale circa la natura dei diversi BES e l’assetto normativo attuale per la presa in carico e la gestione scolastica degli alunni con tali difficoltà, ma soprattutto finalizzate a fornire gli strumenti operativi concreti per una didattica efficace;
- garantire una effettiva azione di continuità didattica tra i diversi ordini di scuola in merito a queste difficoltà;
- predisporre per ciascun alunno con BES, se ritenuto opportuno, un Piano Didattico Personalizzato e prevedere forme efficaci e flessibili di lavoro scolastico;
- “utilizzare gli strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini della qualità dei concetti da apprendere” (L.170 8/10/10)
- prevedere “per l’insegnamento delle lingue straniere, l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento” (L.170 8/10/10)

 


Hosted by FASTNET S.p.A
© 2020 - Tutti i Diritti Riservati   RSS